Accettazione Incondizionata: 27. Una Piccola Via Senza Uscita

Occorre essere molto chiari con se stessi.

Per sancire a sé e agli altri, che il cambiamento è ORA, Cecilia ha appena terminato il Cammino di Santiago.

Matteo ha appena bruciato con una cerimonia specifica e celebrata i due pacchetti di sigarette quotidiane con cui si fumava l’ansia che aveva da una vita.

E Miranda aveva festeggiato il 19° chilo perso finalmente, dopo decenni a dichiarare di voler dimagrire. Adesso ne ha persi credo 32 e li mantiene stabilmente da almeno due anni.

 

Lo abbiamo appena detto ne ” Il Rito dell’Accettazione.”: occorre Celebrare l’Uscita dall’illusione.

Ogni anima alle prese con il cammino di Accettazione Incondizionata, arriva ad un punto in cui compie rituali organizzati, concordati con il terapeuta, vere e proprie celebrazioni, possibilmente insieme a qualcuno con cui ha una buona intimità.

Ciò per fare in modo che il gesto resti, incida, sia connesso e non passi sotto silenzio,
in modo che il nostro inconscio e quello degli altri, sappiano che facciamo sul serio.

 

Ma fin qui è già capitato a ciascuno di noi di avere:

  1. momenti di lucidità da cui scaturiscono decisioni importanti.
  2. È la sinergia con il cammino di accettazione che non conoscevamo,
  3. insieme alla celebrazione del momento.

Se si vuole sapere come farlo concretamente, ne abbiamo trattato, come dicevamo, ne: Il Rito dell’Accettazione.

 

Tale potenza rende istanti come questi molto più lucidi, intensi e collegati ad una consapevolezza più estesa e incisiva appunto.

Accettazione + Rito / Cerimonia / Celebrazione / Impresa / Gesto Simbolico

sanciscono e dichiarano al mondo

il nostro stare su questa terra finalmente radicato.

 

Consapevolezza – Verità – Accettazione

…è allora un triangolo che ci illumina diversamente il cammino, come una protezione duttile e nuova che ammorbidisca l’armatura rigida, caratteriale.

Si veda il Video Collegato. (durata: 1 minuto).

L’aspetto cruciale, primario, dell’effettuare un gesto simbolico è che l’Accettazione non riguarda mai solo obiettivi concreti, anzi.

Le strade cerimoniali sono interiori e necessarie e perciò più importanti da portare avanti:

– “mi sentirò sempre così inadeguata anche se saprò ogni volta che non è vero.
Quindi è ora che cambi atteggiamento e scelte di vita, una volta per tutte.
E mi chieda: Come posso rendere incondizionato tale processo?”

 

Allora il punto fondamentale che qui occorre ribadire è che la giusta Intuizione / Accettazione / Evoluzione -come abbiamo visto- si manifesta una mattina, in un momento inaspettato, e si connette ad una immagine di sé più vera. E ci porta a decidere qualcosa.

La visione netta del vecchio paradigma e la scelta del nuovo sono a questo punto determinanti.

E’ un momento di lucidità da valorizzare.

Come se ci fosse un prima e un dopo.
Uno spartiacque.

Sancito tutto ciò, possiamo solo allenarci e persistere nella chiarezza della nuova vita che ci siamo scelti.

 

Leggi il punto precedente: Il Rito dell’Accettazione.

vai ai punti successivi, correlati:

Due Motivi per Celebrare l’Accettazione

Accettare di Smettere per Sempre.

 

 

Riepilogo:

 

 

Torna a:

Approfondimenti:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.