Evoluzione Sostenibile: Tornare a Progredire sul Lavoro

 

Un altro esempio potentissimo ed efficace è con qualcuno che ci abbia rovinato la vita al lavoro. Anche se lo sta facendo proprio in questo periodo (!). E’ incredibile il risultato che ne scaturisce:

  • “Da questo preciso momento, io non mi oppongo più a te, dentro di me, mentre vengo al lavoro da te, e non mi rovinerai più la vita
  • (questo punto vale molto spesso anche con il partner a casa, quando sentiamo che ci stiamo da troppo tempo massacrando l’esistenza l’un l’altro)
  • Ti penso bene, proprio come ti vorrei vedere sempre, e non mi interessa niente che tu mi continui a rovinare la vita
  • Posso impedirtelo per prima cosa dentro di me e lo faccio paradossalmente non contrapponendomi più a questa tua follia
  • Non ce l’ho più con te e ti vedo come ti auguro che tu possa diventare”.

Beninteso, quelle persone, fuori di noi, restano il più delle volte delle brutte persone:

  • E domani continueranno a tentare di rovinarci la vita.
  • Ma a noi non interessa più come prima
  • Smettiamo soltanto di ossessionarci -quando siamo da soli, fuori da lì- pensando a loro come problema impossibile da risolvere
  • Basta così.

Loro lo sentono immediatamente. E tutto cambia in modo inesorabile.

Ogni volta che lo guardo ad occhi aperti -senza mai più indietreggiare, o evitare lo sguardo- dico SOLO a me stesso:

  • “Da oggi in poi cerco in ogni momento di vederti bene dentro di me”
  • “E non è importante che io ci riesca: l’universo sente se io ci provo continuamente”
  • “Solo così -almeno fuori da qui!- riuscirò a staccare completamente e a godermi PIENAMENTE la vita”.

Ehi. Lo so che sembra troppo bello per essere vero. E che proveremo titubanti. Soprattutto in alcuni momenti. Difficili.

E che speriamo vivamente che funzioni, ma non ci crediamo più. E se dovesse un minimo farci sentire meglio, ci attaccheremmo a questi rituali incerti come ad una specie di ultima chance o un mantra o un amore inconfessato che occorre coltivare segretamente, perché ne abbiamo proprio bisogno. Uh, se ne abbiamo bisogno.

Lo so benissimo. Altrimenti perché scriverei queste note? Quanti giorni, stagioni, anni, ho passato tra le scrivanie a sperare di trovare un metodo, una chiave, una svolta… fino a che l’ho incontrata: “E tu, dove emme sei stata fino ad oggi?”.

La soluzione era lì, a portata di mano.

Perché la Progressione ci dice:

  • “non vedi che il vero problema non è “chi rovina la vita a chi”?”
  • “Il vero problema è: “Come PERMETTO DENTRO, immagino, faccio girare, vivere bene, la mia vita? Questo conta. In ogni aspetto del mio benessere”

Non ha senso a bloccarsi in queste situazioni logoranti. Tutto qui.
Solo così otterrò il cambiamento che inizio a visualizzare in me:

  • Faccio esplodere letteralmente una bomba di energia sulle pareti del mio ufficio. O della casa. E ci entro dentro col corpo, il tatto, la vista e l’udito.
  • La immagino che rimbalzi tra tutte le pareti. Che la mia vita diventi immediatamente come da sempre desidero.
  • E continuo a desiderarla tutte le volte –anche ogni minuto- che sento necessario farlo.

In una settimana mi cambia lo stato d’animo. In alcune settimane, la vita.

 

Leggi Il Caso di Piera: il Ritorno alla Progressione

Torna a La Legge della Progressione – Ci Si Lascia Solo Quando Ci Si Lascia Bene

 

 

Articolo correlato: “TI Ringrazio Perché”

Articolo correlato: “L’Abbondanza Fuori di Noi: 10) Progredire Ogni Giorno”

Prossimi incontri su tali argomenti

 

Se ti piacciono queste note, visita la pagina Facebook

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.