Check List Farsi Sentire

 

  1. Farsi Sentire Con gli Altri (in famiglia e al lavoro)

 

  • Che cosa sento che è rimasto in sospeso con questo mio famigliare, o collega o cliente, e che è bene che io chiarisca?
  • Cosa posso chiedere di più – dare di più (lista) a questa persona per questo problema specifico?
  • Quale cambiamento importante dei rapporti con questa persona con cui nonostante tutto devo avere a che fare?
  • Quali sono le occasioni per interagire con questa precisa persona, che è qui accanto e dalla quale mi sento lontano e distante?
  • Come posso far sentire a questa specifica persona che “ci sono”?

 

Il punto essenziale è che passiamo giornate, settimane, mesi, anni, a rovinarci la vita per non affrontare screzi, disaccordi, malumori di cui non ci ricordiamo nemmeno più l’inizio, senza accorgerci che ci assorbono quantità eccezionali di energia e di benessere e ci rovinano l’esistenza,
in modo totalmente inutile.

 

Chiunque invece abbia fatto un cammino personale, un corso di comunicazione, una pratica Bioenergetica, un’esperienza di Analisi Transazionale, di Counseling, o abbia semplicemente letto dei libri su come vivere meglio la propria vita affettiva e lavorativa, sa che questo principio è basilare.

 

2. Farsi Sentire CON NOI STESSI E LA NOSTRA SODDISFAZIONE

  • ATTEGGIAMENTO GENERALE:
  • Cosa sento di più che vorrei fare sul lavoro ma non ho mai creduto possibile?
  • Cosa posso fare per comunicare questa mia convinzione?
  • A chi comunicarlo per ottenere un ascolto?
  • Anche se non sul lavoro, posso sempre trovare qualcuno con cui esprimermi, sfogarmi, riflettere. Ci ho riflettuto davvero, oppure ho rinunciato del tutto?
  • Può essere questo il problema? Che ho semplicemente rinunciato?
  • Ho già provato la sensazione di essere coinvolto? Contento? Soddisfatto di portare a termine questo compito, in altre occasioni? Dove? Come? Come posso ispirarmi? Con quali spunti?
  • Di quale rischio ho paura? Come posso vincere la diffidenza? Cosa posso esprimere a questo proposito di più utile per me, per il lavoro, per gli altri?
  • Esercizio del cerchio intorno a noi…. (Si veda 1001 modi di Farsi Sentire). Prova di una settimana. A chi scrive ha cambiato letteralmente la vita.

 

La verità è che nonostante tutti i nostri sforzi di conformarci o di ritirarci, non smetteremo MAI di cercare una vita di espressione di noi stessi per essere più coinvolti e appassionati. Quindi tanto vale riprendere ad esprimersi a qualsiasi costo, e non smettere più. A qualsiasi costo vuol dire a costo di cambiare tutto, vita e lavoro, luogo e casa, qualsiasi cosa mi permetta di sentirmi vivo come avrei sempre voluto.

Proviamo a pensarci anche solo come progetto. A volte solo ragionare senza limiti è molto rigenerante. Tanto, prima di arrivare a stravolgere la nostra vita, ci sarebbero diversi bagni di realtà da affrontare. Ma per adesso, almeno chiediamoci: che cosa mi può ridare la sensazione di padronanza, di esprimermi come vorrei, di sentirmi vivo come vorrei?

Tutto inizia da qui.

Appunto allora ogni cosa mi viene in mente, senza censure.

Già solo questo mi può far andare oggi incontro alla giornata con uno spirito molto più fiducioso.

E non è questo che conta di più?

 

3. Farsi Sentire OGGI

  • Quale occasione importante di arricchimento di me stesso e degli altri potevo cogliere di più in passato e posso cogliere di più oggi?
  • Che cosa sto rimandando di dire o di fare OGGI sul lavoro?
  • Capite? Il problema di Farsi Sentire è che lo reputiamo difficile e un dovere, una rottura di scatole senza fine, quindi lo rimandiamo continuamente. Ma così facendo non viviamo, semplicemente.
  • Non Farsi Sentire Non è Mai la Soluzione. Questo è il punto.
  • Cosa voglio di più da questa situazione che mi lascia (quasi sempre) insoddisfatto?
  • Ho fatto proprio tutto ciò che era nelle mie possibilità? Che opportunità potrebbe esserci in più? Sono sicuro di aver colto tutto? A chi posso chiedere un parere?
  • Come posso rendere meno noiosi i lavori banali e ripetitivi e portarli a termine meglio e più velocemente? Senza più farli diventare un dramma dentro di me?! Di Nuovo, a chi posso chiedere?
  • Come posso affrontare in modo completamente diverso l’attività che mi sta a cuore, che mi piaccia o mi faccia schifo è lo stesso (!); come rivederla sotto punti di vista diversi, scomporla e ricomporla in modo nuovo, con uno spirito nuovo? Come possono rinnovare l’impegno, senza arrendermi mai nella ricerca?
  • In questo periodo, lotto? Per me o contro qualcuno? Posso riprendere a spingere per me senza offendere nessuno e senza trovare alibi di altri stronzissimi che mi ostacoleranno sempre? Posso capire quanto questa visione sbloccata possa migliorare il mio sentire?
  • Oppure sto “mollando”? E perché? Ho mai ottenuto niente mollando? Sto invece mollando sterili controversie? Allora vale ciò che è scritto al punto precedente sulla lotta.
  • Cosa posso migliorare in qualsiasi ambito della mia vita? L’importante è solo questo. La sensazione di progressione. Leggete i dettagli. CI sono decine di punti, post, articoli scritti sul blog a questo riguardo: http://www.blogdigiovanni.it/la-legge-della-progressione-perche-ci-somministriamo-cio-che-subivamo-da-bambini/
  • Sto cogliendo OGGI l’occasione per:
    • imparare comunque?
    • cosa ho imparato oggi?
    • cosa voglio imparare di più per il futuro?
  • Ho rispettato il principio di una crescita al giorno, di un passo al giorno, di un consolidamento?
  • Quali sono le attività che mi fanno distrarre, ma senza giovamento effettivo, trasformandosi in una sterile perdita di lucidità e instupidimento, che posso gradualmente eliminare?
  • Diverse situazioni accadute negli anni di azienda sulle nostre spalle, e nei decenni di terapia individuale e di gruppo, testimoniano di quanto sia necessario dare anziché prendere:

http://www.blogdigiovanni.it/labbondanza-fuori-di-noi-11-condividere-dallabbondanza/

http://www.blogdigiovanni.it/6a-check-list-seguire-i-desideri-smettiamola-di-continuare-a-cavarcela/

 

Farsi Sentire, a prescindere dalla reale soddisfazione di questo periodo nella nostra vita, sancisce il principio invalicabile di presenza ed espressione, sul quale da oggi non soprassediamo più.

Troppo spesso subiamo situazioni uniformate alla presenza-assenza. Situazioni da cui ormai ci lasciamo soltanto sfiorare.

Non accadrà niente, se continuiamo così. Semplicemente. Accadrà tutto se riprendiamo ad esprimerci e a credere di poter tornare ad incidere il senso della nostra vita.

Davvero il genere umano si divide in due: chi ha capito che questa capacità di non mollare mai la propria vitalità è prioritaria e chi cerca compromessi. E di compromessi ne abbiamo cercati tanti per tanto tempo.

Ora facciamoci sentire.

 

INCIDERE

Articoli correlati:

Che cosa è davvero importante

L’Atteggiamento è tutto

La Logica Contenuto – Contenitore

Domani?

Torna a ARIA NUOVA

ATTRARRE
POTENZIARE
OSARE

Leggi anche Qualcosa di Significativo: Indice dei punti relativi

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.