4. La Paura Amplifica, la Gioia Semplifica

 Blocchi il tuo sogno quando consenti alla tua paura di crescere più della tua fede.

Maria Manin Morissey

 

 

La paura s’inventa sempre nuove ipotesi campate in aria. Con l’obiettivo di dispenderci e non farci abbassare la guardia.
La gioia ritorna al piacere emotivo sempre, e lo vuole ripetere.

La paura amplifica, La gioia semplifica. Tutto qui.

Perciò occorre la struttura onnicomprensiva di cui stiamo parlando.

 

Numero 12. La nuova struttura della nostra vita comprende tutto.

Non ha più aree inesplorate, come vorrebbe la paura. Questo e solo questo rende sereni e in un lungo fiume tranquillo. Ed era proprio quello che volevi. Le paure tornano a essere ricomprese in questo meraviglioso viaggio sul camper giallo Volkswagen anni ‘60, se capisci quel che voglio dire, e non sono più ricadute. Al contrario, in quanto ricordi, è giusto che ci siano, come preziose sensibilità che hanno prodotto tutti i nostri pregi. Nessuno escluso. Quindi non le fuggo più e anzi le vado a cercare, le paure, a ricordarmi di quel bambino-bambino impaurito e ad accudirlo. Perché c’è sempre stato e sarà sempre in modo pulsante dentro di noi. E’ sia pulsante che impaurito. Oh, è così, cosa ci puoi fare? A tratti l’uno e a tratti l’altro. Come potrebbe essere diverso? Ma se accetti tutto di lui, lo sentirai rifiorire dentro di te, sempre più gioioso e meno impaurito.

la verità è che coloro che sono auto suggestionati dalla paura sono costretti ad auto suggestionarsi dalla gioia. Hanno solo questa scelta. A differenza di altri che possono vivacchiare nei territori mediocri, del metà e metà. Per questo quando scelgono di lavovarci su, la trasformazione lascia a bocca aperta se stessi e gli altri. Lo vedi proprio dallo sguardo. Si nutre e attinge a immagini e pensieri diversissimi da prima. E la persona rifiorisce.

 

Numero 13. Aggiungiamo a questo punto che il peggioramento sia un realtà un normale miglioramento.


Ci prendi in giro? Vuoi dire che dopo tutto ‘sto casino, sto peggio? E che va bene?
E’ lo stesso discorso della ricaduta. Voglio dire che adesso accetti tutto e stai molto meglio, quindi il tuo sistema è molto più in grado di dirsi tutta la verità. E allora te la dice e se la dice. Più stai bene e più puoi reggere avventure più importanti per te. Rispolverare gioie antiche. E queste si portano dietro inevitabilmente paure più grosse. Che prima rimuovevi. Una persona recentemente è tornata ad esibirsi mentre canta. E’ normale che torni fuori la paura che prima la bloccava. Come potrebbe essere altrimenti? Ma adesso è pronta ad affrontarla. Per questo è basilare sapere e sentire che il ritorno di queste paure sono il sintomo del miglioramento, non del peggioramento.

Lei sa che ha solo da restare apertissima al canale della gioia del canto. E questo la porterà all’ispirazione al godersi la vita al massimo livello possibile.
Vedete? Sono le basi di attivazione e funzionamento ad essere completamente diverse. Molto più vitali ed emozionanti.

E così, ad un certo punto, affronti proprio tutte le paure. Ti sei attirato paure fino a 10 minuti fa, come ti puoi aspettare la loro scomparsa? Loro chiedono spazio e giustizia. E lo avranno. Ma dovranno inesorabilmente accettare  le risposte, nessuna esclusa.
Cara bella paura di mamma tua, di questo abbiamo già parlato. Ora basta. E non si discute.

Ma guardati, dico spesso. Non vedi che tutte queste paure servono solo per non farti mai abbassare la guardia?

Quello che non fai adesso, non lo farai.

Quello che non sai fare adesso, puoi solo impararlo, adesso.

Se innalziamo la nostra energia, entusiasmo, coinvolgimento e realizziamo tutti i numeri di queste note, da 1 a…n, è come se fossimo tanti livelli sopra la paura ma senza più la paura della paura di ricadere, perché sappiamo benissimo cosa fare e da dove, nel caso, riprendere il cammino. E poi è molto più difficile togliere energia e piacere alla vita quando sei coinvolto e le cose e le persone ti ritornano tanta emozione. L’alternativa alla paura è la gioia, ricordi? E quando sei stato così impaurito e provi una gioia così intensa, ti sembra di toccare il cielo con un dito. E soltanto all’inizio hai timore di sentirti di nuovo sprofondare. Come ricadere dal settimo piano. Dopo, sai che devi andare e cercare quella parte impaurita e abbracciarla, quindi la gioia si consolida allo stesso punto del non ritenere più che la paura scompaia. Vuoi essere finalmente gioioso? Accetta per sempre che sarai anche un pò pauroso ogni tanto e che è una tua immensa ricchezza. Come tutte le altre. Per riconnetterti 1 secondo dopo al filo della gioia incondizionata. 

Per questo diciamo che più le persone sono ferite e sono state male e meglio possono stare, perché la felicità si misura dalla curva di consapevolezza di risalita dal ‘quanto basso’ al ‘quanto alto’ riusciamo ad arrivare.

Ed è bellissimo perdersi in questo incantesimo, oh oh oh oh oh oh oh oh…

 

Numero 14. Apprendere Tecniche specifiche.

A questo punto sei pronto per fare telefonate e prendere appuntamenti e spendere tempo e denaro in modo avveduto e dedicato. Riallineamento dei chakra, EMDR, metodo T.R.E., rebirthing, teorie e tecniche sul trattamento del trauma, esposizione e desensibilizzazione alla paura, prescrizione del sintomo, sono tutte efficaci terapie specifiche contro la paura. Ma queste sono solo alcune. Ce ne sono decine e decine. Ma noi poveri impauriti non le abbiamo quasi mai prese in considerazione. Perché? Eravamo mezzi morti da un lato, quindi la sfiducia nelle possibili soluzioni era normale, se ci pensi. Ma ora non più. E un trattamento strutturato specifico può fare la differenza e rispondere fino in fondo alle tue esigenze.

 

Numero 15. Libri, video, citazioni, conferenze, seguendo autori d’ispirazione.

Stai un po’ meglio a questo punto, vero? E non è perché hai letto alcuni punti concreti di intervento? Non è perché hai trovato qui un forza, un’ispirazione, una strada pulita da percorrere? E da dove credi l’abbiamo tratta noi? Dalle altre esperienze, letture, ricerche, aneliti, incontri casuali eppure risonanti come appuntamenti che qualcuno da lassù doveva aver previsto… video, conferenze, discussioni, corsi, scambi, in una parola: cercando, sempre. Credendoci, sempre. In maniera indefessa.
Riprenditi il benessere, sorella. Con le unghie e con i denti. E non fermarti più.

 

Numero 16. Emozione chiave, Metafore, Atti simbolici e immagini Interiori di te e del mondo. 

Avrai bisogno della tua nuova storia. Della tua narrazione a te stesso. Fondamentale. Qui trovi almeno 8 punti su come costruire, considerare e distinguere le immagini di te dalle emozioni chiave, le metafore dagli atti simbolici e quanto sarà importante per te farlo. Si chiama proprio Rito della Nuova Vita, come vedrai. La tua storia da oggi.

 

In conclusione? Occorre un atto decisivo e fiducia inossidabile. Tutta cromata. (E’ tua se dici sì. Mi costa una vita. Per niente la darei. Ma sono un uomo malato e so che morirei. Non dire no… Una delle canzoni più vere, con più forza e più coinvolgenti di tutti i tempi).

Perciò diciamo di catapultarsi nel benessere. Con atteggiamento netto, pulito e intenso. Ci vuole ancora più forza di quella paralisi ridicola che andiamo a contrastare. Dichiarare a se stessi e al mondo che da oggi si spazza via tutto e si cambia tutto.

La paura temuta equivale a coltivata, non c’è via di mezzo. La paura spazzata, non esiste già più, perché di colpo non è più niente di importante. 

Non far niente, come tutte le involuzioni, è solo una decisione di sprofondare a spirale, più o meno consapevole, lasciandosi andare alla convinzione che non c’è nulla da fare. Perché ci convinciamo che sia più facile lasciarsi andare e morire. Ma che vita è? E quanto invece è prezioso e vibrante anche 1 solo secondo di entusiasmo di nuovo?

Siamo nella famiglia degli abbattimenti, rassegnazioni, bassi umorali e tanto peggio tanto meglio.

Siamo qui. Ci vogliamo rimanere?

Se la risposta è no, non dire no.

 

 

Vai al succesivo:

5. La Mancanza Abbraccia la Paura

 

Torna a:

Uscire dall’Incantesimo della Paura: Riepilogo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.