Perché Le Leggi della Trasformazione del Carattere

La speranza non è una strategia
La fortuna non è un fattore
La paura non è un’opzione

Stampata su tutte le magliette della troupe di Avatar

James Cameron

 

Nel cammino della terapia, o semplicemente nella ricerca di consapevolezza, emergono domande universali, ricorrenti, sempre cruciali:

  • Ma perché mi ritrovo in questo immane casino?
  • Posso capire come fare a risolverlo?
  • Perché ho la sensazione che dipenda da me?
  • Mi devo rassegnare? A che cosa?
  • E a che cosa invece non mi posso mai rassegnare?
  • E la sensazione che tutto si ripeta sempre nella mia vita, la devo dare per scontata?
  • Non c’è proprio nulla, nulla, nulla da fare?
  • E non esiste proprio nessuno che mi possa davvero aiutare?

 

 

E in questi agitati crocevia di scelte vitali, le persone:

  • prendono direzioni
  • decidono investimenti di tempo (enormi) e denaro (tutte le loro risorse)
  • accettano o meno di dedicarsi a terapie di un tipo anziché di un altro
  • abbandoni o ri-partenze per intuizioni che promettono miracoli.

 

Nella nostra vita intanto:

  • c’è sempre MENO “mondo corporeo”
  • tantissime opzioni a disposizione che non sappiamo valutare
  • e una marea di informazioni ed emozioni -solo virtuali!- a portata di 1 click.

 

Allora accade che noi terapeuti assumiamo sempre più il ruolo di riportare alla natura, allo schema che può essere credibile e realizzarsi davvero nella vita dei clienti.

 

Ruolo che beninteso avevamo già prima, ma che adesso assume connotazioni molto più NECESSARIE, strutturanti, vitali, sociali, fondanti dell’essere umano.

 

Va così che -nel rispondere continuamente a questioni poste dai diversi clienti- giorno dopo giorno, ci capita di dover mettere ordine, di emettere sempre le stesse sentenze, come degli oracoli, fino ad individuarle meglio, precisarle, spiegarle in modo compiuto.

 

E ne deriva che -come nell’epigrafe di James Cameron su riportata- vengano fuori alcune costanti, principi della terapia corporea, leggi della natura, che non possono essere ignorate mai, figuriamoci quando si inizia un cammino su di sé.

 

E’ il nostro compito.

Tradurre gli insegnamenti dei nostri padri per agevolare il più possibile il benessere dei nostri clienti.

 

Alla fine questo schema costruisce una prassi non solo del “non stare più male” ma anche dello “star bene” tout court, una ri-educazione da tener sempre presente.

 

Le Leggi della Trasformazione del Carattere ci impongono in sostanza una verifica:

Se ad esempio (per la Legge n°1, sull’Accettazione Incondizionata), non accade mai niente d’innaturale, provate a rispondere a queste domande e ad appuntarvi ben bene le risposte:

 

 

SCHEMA DI AUTO ANALISI SU DESIDERI E PROBLEMI

 

  • E’ plausibile ciò che cerco nella vita e nella terapia?
  • Come l’ho stabilito?
  • Con chi l’ho verificato?
  • Da quanto tempo lo cerco?
  • E come mai non l’ho ancora raggiunto secondo me?
  • In quali punti forse non è tanto reale, concreto e “nelle cose” della natura?
  • Reca con sé un paradosso? Per esempio desidero due condizioni opposte? Magari “libero totalmente” ma anche “mai più in solitudine”?
  • Cos’altro mi posso dire su questa condizione di natura o non natura delle mie istante interiori?

 

 

 

 

Al termine di queste domande, cosa mi posso appuntare da tener presente e che mi aiuti, mi renda più concreto e consapevole del mio reale problema?

 

 

 

Sono solo i primi punti di partenza, ma rendono bene la verifica che si compie nel cammino di Accettazione Incondizionata.

 

E così nell’Intensità (la n° 2, Leggerezza Profonda), proviamo a rispondere a queste provocazioni. Sono vere riguardo alla nostra vita?

 

  • “Sì, va bene che hai dei problemi da risolvere, ma non vedi che non c’è gioia quotidiana, serenità, bensì un eccesso di drammaticità non necessaria, esagerata, nella tua vita, ogni giorno, da troppo tempo?”.

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

 

  • “La verità è che -se oggi non onoriamo l’intensità emotiva e l’investimento in benessere- non accade mai niente di diverso davvero. Dov’è la reale intensità, progressione, profondità nella tua esistenza?”.

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

 

  • E se (n° 3) non investiamo prima con tutto noi stessi, non ritorna niente. In cosa stai infondendo tutta la tua carica vitale? E con quali energie?

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

 

  • E non possiamo scoprire (n° 4) cosa resta e trasforma di ciò che facciamo, se non trascendiamo le nostre azioni. A che scopo ulteriore, primario, profondo, sto portando avanti quel che faccio ogni giorno?

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

 

  • Infine: che rapporto ho con la legge che vede il corpo come determinante per il mio benessere e la mia felicità (n°5)? Che rapporto ho con il mio corpo? Lo do per scontato o è al centro delle mie attenzioni? Ho accettato il principio secondo cui se cerco la felicità posso sentirla solo nel corpo, quindi soltanto se lo ri-metto al centro della mia esistenza?

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

______________________________________________________________________

 

 

Vediamo allora ciascuna di queste avventure affascinanti nel mondo delle leggi della trasformazione del carattere.

 

Continua la lettura al punto successivo:

1. LEGGE DELL’ACCETTAZIONE INCONDIZIONATA.
Accade Solo Ciò che è Naturale che Accada.

 

 

 

Riepilogo: Le Leggi della Trasformazione del Carattere

 

Le 5 Leggi della Trasformazione del Carattere

Perché Le Leggi della Trasformazione del Carattere

1. LEGGE DELL’ACCETTAZIONE INCONDIZIONATA.
Accade Solo Ciò che è Naturale che Accada.

Solo 2 Cose le Natura Ci permette

2. LEGGE DELLA LEGGEREZZA PROFONDA.
Conta Solo l’Intensità di Ogni Giorno.

Intensità Significa Pulire

3. LEGGE DELL’EVOLUZIONE SOSTENIBILE.
Ti ritorna Solo Ciò che Investi a Fondo Perduto

4. LEGGE DELLA VISIONE RADICATA.
Resta, Solo Ciò che Trascende

5. LEGGE DELL’EMOZIONE CORPOREA.
Solo il Corpo Porta Benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.